MercurioBLOG

MercurioBLOG

Meglio l’unicorno o il subfornitore d’eccellenza?

1 su 10,

è questo il numero delle StartUp ancora vive dopo 10 anni dalla costituzione.

Ma è vero ovunque?

Sicuramente è vero sul mercato americano.

1 su 10 sarà un UNICORNO, un SUCCESSO, diventerà un GIGANTE, fatturerà milioni se non miliardi di dollari, arricchirà gli investitori anche se avranno perso i loro soldi investiti nelle altre 9.

In Italia funziona così?

Probabilmente molte persone che operano nel settore delle StartUp risponderanno di si, ti diranno

“il mondo delle StartUp funziona così: un unicorno su 10 ma l’unicorno sarà un successo enorme".

Noi pensiamo che in Italia funzioni in tutt’altro modo.

La forza dell’economia italiana è la SUBFORNITURA d’eccellenza, non esiste da noi un ambiente favorevole per lanciare un’azienda B2C a livello mondiale, non è nelle nostre corde inventarsi un prodotto che userà una percentuale elevata della popolazione in tutti continenti e che per questo renderà paurosamente ricchi gli investitori e scandalosamente ricchi i fondatori. Non c’è l’ambiente, ci sono ostacoli linguistici, culturali, organizzativi, dimensionali, finanziari, fiscali, ecc.

Ma le aziende Italiane sanno essere piccole e fondamentali subfornitrici di ECCELLENZA PER LE AZIENDE DI TUTTO IL MONDO, riescono a sviluppare conoscenze, tecnologie, know-how, specializzazioni e opere della fantasia e dell’ingegno che spesso piccole realtà si trovano a diventare key partners di giganti mondiali.

Perché rinunciare a questo?

Perché cercare l’unicorno capace di diventare un gigante mondiale mentre altri 9 muoiono quando ogni 10 StartUp si possono ottenere 5 o 6 piccole realtà leader in una nicchia minuscola del mercato e detentori di eccellenze tecnologiche tali da farle diventare elementi irrinunciabili di una catena del valore generata da giganti dell’economia?

Se la tua intenzione è creare l’unicorno, temo che non potremmo esserti di aiuto, ti facciamo solo tanti auguri. Se invece il tuo obbiettivo è quello di creare un’azienda tecnologicamente avanzata, che riesca ad essere tra i leader mondiali nel suo settore di nicchia, che possa crescere, fare redditi, attrarre e remunerare gli investitori e rendere benestanti i fondatori stai seguendo la via italiana allo StartUp e sei nel posto giusto.

 

Posted in Blog, StartUP.

Innovation manager, start up coach.

Rispondi